Header image

SETTORE FORMAZIONE

Il DaiShiDo nasce dal desiderio di offrire una Via di Conoscenza interiore, Crescita e Trasformazione che tocchi ogni aspetto dell’Essere umano e delle sue necessità: dal Corpo alla Mente, fino all’ascolto della propria Interiorità.Il DaiShiDo è un percorso etico e filosofico di crescita personale e sviluppo delle potenzialità latenti, proposto attraverso un insegnamento globale suddiviso in due branche:

  1. - Disciplina corporea (BodyDaiShiDo)

  2. - Disciplina interiore di Auto-osservazione (DaiShiDo Interiore).

L’Accademia DaiShiDo, Scuola di Etica e di Auto-osservazione, organizza e propone le proprie attività e i propri servizi con il fine di fornire alle persone un aiuto concreto sotto forma di informazione, prevenzione e terapia.

Attività e servizi sono fruibili presso la sede dell’Accademia DaiShiDo e presso il Centro Medicina energetica

 

BODYDAISHIDO DISCIPLINA CORPOREA

La disciplina corporea del BodyDaiShiDo ha tutte le caratteristiche di un’arte marziale interna, categoria a cui appartiene ad esempio il Tai Chi Chuan. Si tratta di una disciplina fisica, che non prevede un vero e proprio scontro contro un avversario reale, la cui pratica consiste in una sequenza prestabilita di movimenti che rappresentano un combattimento figurato dove i veri antagonisti siamo noi stessi con le nostre paure, i nostri difetti e i nostri atteggiamenti negativi.

Sono previste sette diverse sequenze (Livelli) che differiscono tra loro per durata e grado di difficoltà, più una sequenza facilitata denominata “Tecnica Dolce” o “BodyDaiShiDo energetico”. Tale suddivisione fa sì che il BodyDaiShiDo sia praticabile da tutti, anche bambini, anziani o donne in gravidanza, a meno di gravi menomazioni fisiche, in quanto ognuno è libero di evolvere fino al livello più congeniale.

Le sequenze del BodyDaiShiDo sono appositamente concepite per favorire la presa di coscienza (e il successivo superamento) dei propri limiti, non solo fisici, ma anche emozionali e mentali, con i conseguenti benefici che coinvolgono la globalità dell’individuo migliorandone la qualità della vita nel suo complesso. Ogni movimento è finalizzato all’ottenimento di un ottimale stato di consapevolezza. Il BodyDaiShiDo si configura inoltre come una meditazione in movimento, che mira a portare colui che la pratica in una particolare condizione di silenzio interiore in cui la sequenza di movimenti viene eseguita abbandonandosi ad un flusso spontaneo che nasce dal di dentro, trascende la normale azione guidata dalla mente e permette di sperimentare gli effetti di rilassamento e ricarica energetica da cui derivano i benefici e il piacere della pratica. Viene posta molta attenzione anche alla sincronia dell’esecuzione di gruppo: persone unite dalla stessa intenzione di miglioramento personale, che eseguono gli stessi movimenti esattamente nello stesso momento, creano un insieme armonico e uno speciale campo energetico di cui può beneficiare anche chi semplicemente sta osservando dall’esterno.

Il BodyDaiShiDo contribuisce a dissolvere i sintomi legati a tensione o stress e si rivela utile in tutti i processi di guarigione in quanto permette al soggetto di partecipare attivamente alla propria trasformazione fisica, emozionale e mentale, attraverso l'ascolto del corpo e delle emozioni e la presa di coscienza dei cambiamenti necessari per la realizzazione del proprio benessere.

 

AUTO-OSSERVAZIONE DAISHIDO, DISCIPLINA INTERIORE

La Disciplina interiore di Auto-osservazione (o DaiShiDo Interiore) nasce da un’esperienza pluriennale di percorso di gruppo che, iniziato come cammino di terapia psicologica, in seguito si è evoluto in un percorso di miglioramento personale aperto a tutti e senza finalità terapeutiche.

Viene usata la parola “auto-osservazione” in quanto ad ogni persona viene insegnato come riconoscere autonomamente gli atteggiamenti e le abitudini nocive per la propria salute, le proprie relazioni, il proprio lavoro e la propria vita in generale. Si può trattare di abitudini quotidiane (cibo, fumo, sedentarietà o simili), ma anche di atteggiamenti mentali negativi (paure, rabbia, insicurezza, vittimismo, menzogna, senso di colpa). In ogni caso lo studente prende mano a mano coscienza di cosa è necessario cambiare per poter avere maggiore salute e serenità, mentre impara ad ascoltarsi e ad auto-osservarsi.

E’ ormai largamente condiviso e dimostrato che la mente, con le sue opinioni negative e le emozioni che ne scaturiscono, può far ammalare, ma è ancora troppo sottovalutata la possibilità di invertire il processo. Cambiare tali abitudini (mentali e non) e tali emozioni può aiutare a mantenere o ritrovare la salute e la fiducia nel futuro. L’auto-osservazione serve proprio a scovare una dopo l’altra le opinioni negative, e le relative emozioni, che, nascoste dentro di noi, contribuiscono a creare la nostra realtà quotidiana.

Le lezioni di gruppo e il confronto con gli altri studenti aiutano ad approfondire il lavoro grazie a due funzioni fondamentali:

  1. - creare un ambiente protetto in cui poter sperimentare emozioni e atteggiamenti senza incorrere nelle conseguenze che normalmente si presenterebbero nella vita quotidiana;

  2. - aiutare a riconoscere quegli aspetti negativi di noi che, essendo profondamente radicati e ritenuti ormai parte integrante della nostra personalità, sono più difficili da individuare.

Nel frattempo la condivisione e la fiducia che si instaurano tra i partecipanti creano anche legami di fraternità molto profondi che spesso vanno a risanare spontaneamente precedenti esperienze deludenti o traumatiche contribuendo ulteriormente a modificare in positivo il bagaglio di credenze negative che ognuno si porta dentro. Insieme alla fiducia in un processo vitale pieno di significato, crescono anche intuizione e creatività.

Il percorso non ha un suo termine naturale, se non quello deciso spontaneamente da chi ne è protagonista in prima persona, e può toccare temi quali la fede e la spiritualità, che emergono spontaneamente mentre, procedendo nell’opera di pulizia interiore, scopriamo di essere veramente un’unità indissolubile di corpo, mente e spirito e che è nostro dovere, se desideriamo autenticamente essere felici, prenderci cura in eguale misura di tutti e tre questi aspetti della nostra esistenza.

La frequentazione delle lezioni sulla Disciplina interiore di Auto-osservazione è aperta a tutti i soci, previa iscrizione all’Accademia DaiShiDo, con assunzione di responsabilità tramite Consenso Informato contenuto nei Moduli di iscrizione stessi e firma per la Tutela della Privacy.

 

 

FORMAZIONE DI ISTRUTTORI ED OPERATORI

 

Accesso ai corsi

Possono accedere ai Corsi di Formazione dell’Accademia DaiShiDo tutti i soci che, in regola con l’iscrizione annuale e in possesso di diploma di scuola superiore, siano ritenuti idonei in seguito a un colloquio da sostenersi con almeno un Master e almeno due membri del Consiglio Direttivo dell’Accademia.

Le iscrizioni all’Accademia DaiShiDo dei soci e degli studenti, possono essere effettuate in qualsiasi momento dell’anno in quanto la struttura modulare dei corsi rende possibile inserirsi nel percorso formativo senza dover rispettare scadenze prefissate.

Struttura modulare dei Corsi

I Corsi sono strutturati in incontri settimanali, seminari periodici e sessioni individuali con Istruttori e Master. Il monte ore necessario per il conseguimento delle qualifiche può essere raggiunto, in base alle esigenze dello studente, frequentando a scelta incontri settimanali, sessioni individuali o seminari periodici, a condizione che venga rispettata la proporzione di ore dedicate alle varie materie di insegnamento.

 

Formazione di Base comune a tutti i Percorsi formativi

Il monte ore per la Formazione di base, comune a tutti i percorsi formativi, è quindi definibile solo a grandi linee, ma deve includere obbligatoriamente almeno:

- 600 ore da Incontri settimanali (Lezioni con Docenti e Incontri auto-gestiti) di Disciplina interiore di Auto-osservazione. Vengono inclusi anche corsi sporadici, consulenze con gli psicologi dell’Associazione (che non hanno finalità terapeutiche), viaggi;

- 20 ore da: Seminario di un fine settimana denominato "Superamento dei Limiti personali", con Tecnica della Camminata sui Carboni ardenti e, facoltative, Tecnica del Piegamento del Tondino di ferro, Tecnica della rottura della freccia;

- 8 ore da Corso di Tecniche di Primo Soccorso Sanitario (TPSS) con rilascio di Attestato.

La ripartizione delle ore tra le aree tematiche può variare leggermente in base alle esigenze del singolo studente, così come può variare l’arco di tempo, normalmente previsto in tre anni, in cui lo studente può completarne la frequenza.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 Both comments and pings are currently closed.